loader image

Tra le cause, la prolungata manutenzione degli impianti norvegesi e l’ondata di caldo in Europa e Asia con maggiori consumi di energia

Generated by Feedzy